Sabrina Gioda sceneggiatrice - Venezia Impossibile
dietro le quinte, Venezia Impossibile si racconta

Sabrina Gioda, sceneggiatrice di Venezia Impossibile

Scrivere è un deliberato atto di isolamento. Un razionale movimento di reclusione in se stessi fino alla scoperta di quella parte intima e silenziosa e vera che prenderà forma in una storia. Non si parla di autocelebrazione biografica ma di temi così forti e dolorosi da potersi rintracciare solo lì, nel profondo. Per questo si dice che lo scrittore sia una persona essenzialmente sola. Non è uno stato d’animo triste è solo un modo di essere. Nel mio lavoro sono così. Quando scrivo agisco all’interno di quel movimento, in un silenzio totale dove persino la musica diventa una fastidiosa interferenza.

Continue reading

Advertisements
Standard